cellular automata_01.04.09

Le regole di prossimità sono la componente fondamentale degli automi cellulari, sistemi complessi formati da un numero finito di unità che interagiscono tra loro, utilizzato per effettuare simulazioni di fenomeni naturali. Si immagini di avere un reticolo di punti e di inserirvi delle entità di un certo tipo – chiamate di solito cellule – aventi la proprietà di poter assumere un insieme finito di stati – vivo o morto, un colore, una forma – ; dopo un tempo prefissato tutte le entità cambieranno stato contemporaneamente in modo dipendente dal proprio stato attuale e dagli stati delle entità poste entro una certa distanza. Gli automi cellulari sono adatti a rappresentare e simulare l’evoluzione globale di fenomeni che dipendono solo da leggi locali: il più semplice non banale è unidimensionale, con due soli stati possibili per ogni cella e le celle vicine definite come le celle adiacenti da entrambi i lati. Una cella con le sue due celle vicine, cioè quelle a lei direttamente adiacenti, costituisce un vicinato di 3 celle, quindi ci sono 2^3 = 8 configurazioni possibili per un vicinato.

Lo script applica ad ogni esagono costituente una griglia regolare uno stato che, dipendentemente dallo stato delle 8 celle adiacenti, può essere: 1.assente; 2.piccolo; 3.grande.

“Quindi hai fotografato un momento”

Segue il codice in Rhinoscript

Tag: , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: